UNA LETTERA FIRMATA DIO

Chi ha ricevuto questa lettera è un mistero. Come è un mistero sapere se l’ha letta, quali reazioni ha avuto, cosa ha pensato, se l’ha ritenuta uno stupido scherzo o un messaggio divino. Lascio tutto questo al Mistero, perché noi non sapremo mai esattamente il frutto delle nostre azioni. Proprio per questo è necessario continuare a fare azioni che sentiamo di fare, senza aspettarci niente in cambio. L’ Amore, che io sappia, agisce così.
Le GENTILEZZE A CASACCIO E GLI ATTI DI BELLEZZA PRIVI DI SENSO si inseriscono in questo disegno folle, dolce e misterioso.

L’azione della Settimana n.12 di OUT OF THE BOX  era appunto Scrivi una lettera firmata Dio (immaginando di essere Dio) e spediscila a un indirizzo a caso fuori dalla tua regione (o nazione)”

Cos’è Out of the Box? Come è iniziato? Vedi qui)

Non ricordo nemmeno esattamente con che criterio scelsi la persona a cui spedire la lettera firmata Dio. Spulciai nelle pagine bianche. Dato che in genere erano tutti nomi maschili, decisi di trovare una donna. Magari era una vedova sola, o una giovane donna che viveva con un figlio. Ricordo solo che abitava nella regione Lazio.

Tu come avresti reagito se avessi ricevuto una lettera così?

Cara,
da troppo tempo stai giocando a essere piccola e limitata.
Ti scrivo per dirti che è venuto il momento di rivelarti e dichiarare solennemente che non sei piccola, ma grande e potente. Io che leggo nel cuore degli esseri umani, e anche nel tuo, conosco bene le ragioni che ti hanno portata a limitarti, ai soliti meschini compromessi, a sforzarti per apparire quella che non sei. Non c’è nessuna colpa ma nemmeno nessuna giustificazione. Ora puoi abbandonare ogni fatica, ogni finzione e ogni inutile attaccamento. Scoprirai che mantenere in piedi delle piccole o grandi menzogne è pesante e complicato mentre la Verità è leggera e fresca.
A differenza di coloro che dicono di parlare in mio nome io non ho nessun comandamento da darti e nessun ammonimento a essere più brava o buona.
Non c’è nessun inferno futuro perché ognuno crea e vive già la sua punizione o il suo premio. Ti posso solo invitare a lasciar andare ciò che ti opprime.
Davvero pensi che sia impossibile? Sei caduta in un astuto trabocchetto ordito da te stessa. Risorgi prima di morire. Tutto ciò che è nascosto verrà alla luce: arrenditi.
Non vedi la bellezza e l’immensa trama della mia creazione? Tu sei parte di questo: anzi tu sei questo. Basta giocare al ribasso: trova la tua linfa autentica e lasciala accesa come una candela nel buio. È la sola luce che non si spegnerà.
Non credere più in me per abitudine. Io non sono quello che pensi.

Ascolta bene quello che ti dico: compra dei fiori che ti piacciono, mettili sul tavolo poi guardati allo specchio e ripeti ad alta voce il tuo nome e queste parole:

“Sono grande
La mia bellezza è la mia essenza
Perché umile sostengo l’equilibrio totale
Gli astri girano affinché io esista.”

Puoi anche non farlo: ti lascio il libero arbitrio.
Glorificati Figlia mia.
Così sia.

DIO

Tratto da “OUT OF THE BOX: UN ANNO FUORI DALLA ZONA DI COMFORT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *